Contattaci per una consulenza +39 091 58 58 64 o per email info@studiolegaleacp.it
Seguici sui Social Network
Contattaci per una consulenza +39 091 58 58 64 o per email info@studiolegaleacp.it
Seguici sui Social Network

Assegno divorzile 2019: spetta alla moglie giovane, laureata ma colpevolmente disoccupata?

 

Assegno divorzile 2019: spetta alla moglie che colpevolmente non lavora? ecco le novità’ della legge in materia di divorzio.

Assegno divorzile 2019: riguarda la moglie giovane, laureata, ma che non lavora? Il caso

Lo studio legale acp tratta dell'assegno divorzile in favore della moglie moglie
Assegno divorzile: spetta alla moglie volontariamente disoccuata? Tutto quello che c’è da sapere a cura dello studio legale acp di Palermo, Napoli, Milano e Trapani

 

In materia di divorzio, in particolare riguardo l’assegno divorzile in favore della moglie, il Tribunale si Treviso si pronuncia nella sentenza 8 gennaio 2019 nel caso presentato da un uomo che proponeva un ricorso volto a ottenere lo scioglimento del matrimonio celebrato in Venezuela. Il ricorrente riportava che la moglie viveva in Italia, era laureata e si era dimessa volontariamente dall’azienda per la quale lavorava. Successivamente avrebbe deciso di dimettersi anche da un’altra attività lavorativa procurata dal marito stesso presso l’azienda che dava lavoro anche all’uomo. Per tali circostanze chiedeva lo scioglimento del vincolo matrimoniale e che non fosse disposto corrisposto a suo carico l’obbligo di versare l’assegno divorzile in favore della donna.

La signora, in sua difesa, affermava che dopo aver seguito il marito in Italia di aver lasciato il proprio lavoro in accordo col richiedente, e che la scelta di licenziarsi anche dal secondo dall’impiego come segretaria era stata presa in comune accordo col marito in quanto le mansioni a lei assegnate non erano soddisfacenti e incontrava difficoltà a causa della sua scarsa conoscenza della lingua italiana. Pertanto, la donna ribadiva che fosse stato il marito a chiederle di seguirla nei suoi spostamenti e che avrebbe provveduto lui stesso al suo mantenimento. Per tali ragioni non si opponeva alla richiesta dello scioglimento del matrimonio, ma era contraria a quella di essere privata del diritto di recepire l’assegno mensile a carico del marito in quanto l’uomo aveva una maggiore disponibilità economica.

Niente assegno divorzile per la moglie colpevolmente disoccupata? La decisione del tribunale

Lo studio legale acp tratta dell'assegno divorzile in favore della moglie moglie
Assegno divorzile: spetta alla moglie volontariamente disoccuata? Tutto quello che c’è da sapere a cura dello studio legale acp di Palermo, Napoli, Milano e Trapani

 

Riguardo a tale la richiesta del ricorrente di non corrispondergli l’assegno divorzile in favore della donna, si valuta dell’esistenza di un divario economico tra i coniugi, nonché delle ragioni che hanno portato alla formazione dello stesso. Inoltre vanno poi valutati tutti gli altri parametri di cui all’art. 5, comma 6, l. div., come la durata del matrimonio. Il Tribunale di Treviso, nel caso di specie, nega il sussistere di un diritto all’assegno divorzile a favore della donna. Afferma, infatti, che seppure la scelta della donna di seguire il marito nelle sue trasferte sia stata presa di comune accordo, non vi è alcuna prova che sia stata condivisa anche la decisione della stessa di dimettersi dalle attività lavorative.

Inoltre, la donna ha una età (35 anni) che le permette di reinserirsi nel mondo del lavoro, possedendo anche un titolo di studio (laurea) facilmente usufruibile. Dunque il Tribunale sottolinea un’inerzia colpevole della donna nel trovare e mantenere un’occupazione e che non vi sia alcun sacrificio durante la vita coniugale in quanto dal matrimonio (durato 10 anni) non sono nati figli. Per tali ragioni non sussiste alcun diritto ad un assegno divorzile.

Per maggiori informazioni, contattaci al n. 091585864, o manda una mail a info@studiolegaleacp.it oppure ancora su Skype, aggiungendo l’account studiolegaleacp, un nostro esperto sarà a tua completa disposizione.

Leave a Reply