Contattaci per una consulenza +39 091 58 58 64 o per email info@studiolegaleacp.it
Seguici sui Social Network
Contattaci per una consulenza +39 091 58 58 64 o per email info@studiolegaleacp.it
Seguici sui Social Network

Attraversare con il semaforo rosso: condanna per violazione del codice stradale? Il caso

 
Attraversare con il semaforo rosso comporta la violazione di una delle regole principali del codice stradale.
La trasgressione di tale norma ha portato alla condanna in via definitiva di una ragazza che in tal modo ha provocato l’impatto con un motociclo causando la caduta del conducente.
Le lesioni riportate dall’uomo sono direttamente addebitabili all’inosservanza della regola compiuta dalla ragazza.
(Corte di Cassazione, sez. IV Penale, sentenza n. 140/20; depositata il 7 gennaio)

Attraversare con il rosso: quali conseguenze? Il caso

Attraversare con il semaforo rosso: quali conseguenze? Il caso spiegato dallo studio legale acp

Il singolare incidente provocato dall’azzardo di attraversare con il rosso risale all’estate del 2012 nel territorio di Firenze. Una ragazza ignora volutamente il rosso del semaforo provando l’attraversamento della strada che viene bruscamente interrotto dall’impatto con un motociclo.
Tale scontro provoca la caduta della stessa ragazza e del conducente del mezzo. Una volta ricostruito l’episodio, vengono identificate le responsabilità di entrambi i soggetti coinvolti: la ragazza finisce sotto processo e viene condannata per «lesioni personali colpose» causate al motociclista con «violazione delle norme sulla circolazione stradale».
Il Giudice di Pace afferma l’evidente «rimproverabilità della condotta» della ragazza nell’«attraversamento pedonale in presenza di lanterna semaforica a luce rossa».

Attraversare con il semaforo rosso: qual è la sentenza della Cassazione?

Attraversare con il semaforo rosso: quali conseguenze? Risponde lo studio legale acp illustrando un caso specifico.
 
La Cassazione conferma la condanna della ragazza. Nella «dinamica dell’incidente» sono ritenute determinanti non solo le dichiarazioni delle due persone coinvolte nel sinistro ma anche quelle di un testimone oculare, che ha riportato che «era in attesa della luce semaforica verde per attraversare la carreggiata» quando «aveva notato il motociclo che, trovatosi una ragazza in prossimità del passaggio pedonale, l’aveva urtata con la parte anteriore del mezzo» e «il pedone, prima dell’urto, si era bloccato sulla carreggiata indugiando» mentre «il motoveicolo aveva frenato bruscamente senza evitare l’urto».
Vi è la certezza che “la ragazza avesse attraversato con la luce semaforica rossa”, e che «le condizioni della strada fossero normali, con illuminazione sufficiente nonostante l’orario notturno».
Gli elementi descritti portano i Giudici a dedurre che «l’attraversamento con la luce semaforica verde avrebbe certamente scongiurato l’evento».
 

Per maggiori informazioni, contattaci al n. 091585864, o manda una mail a info@studiolegaleacp.it oppure ancora su Skype, aggiungendo l’account studiolegaleacp, un nostro esperto sarà a tua completa disposizione.

Leave a Reply