Contattaci per una consulenza +39 091 58 58 64 o per email info@studiolegaleacp.it
Seguici sui Social Network
Contattaci per una consulenza +39 091 58 58 64 o per email info@studiolegaleacp.it
Seguici sui Social Network

Buca non visibile: diritto di richiesta risarcimento danni al Comune per insidia stradale?

 

Richiesta risarcimento danni al Comune per insidia stradale.

L’ordinanza della Corte di Cassazione n. 26244/19, depositata il 16 ottobre dichiara: se il danneggiato conosce il luogo in cui è avvenuto il sinistro, nonché la condizione critica presente sulla strada ritenuta “ampiamente visibile» da un’apposita segnaletica stradale, non vi è nessuna condanna prevista per il Comune (ex art. 2051 c.c.).

Insidie stradali: richiesta di risarcimento danni al Comune? La vicenda

Diritto di richiesta risarcimento danni al Comune per insidia stradale? Quesito a cui risponde lo studio legale acp

Un conducente alla guida di un motociclo a 3 ruote avvia richiesta risarcimento dei danni subiti in un incidente al Comune, citando l’Ente in giudizio dinanzi al Tribunale, ritenuto responsabile della presenza di una buca non visibile sul manto stradale.

La Corte d’Appello con la sentenza di secondo grado ha rigettato la domanda del conducente. L’uomo decide di ricorrere in Cassazione, denunciando la violazione dell’art. 2051 c.c.  ritenendo la Corte territoriale responsabile di non aver rispettato le regole sulla custodia, respingendo la domanda risarcitoria in assenza della prova del caso fortuito.

Richiesta risarcimento danni al Comune per insidia stradale: quali responsabilità ha l’ente territoriale?

Nel caso di specie, di richiesta risarcimento danni al Comune per insidia stradale, i Giudici ricordano, in applicazione dell’art. 1227, comma 1, c.c., che se la situazione di probabile danno possa prevista e superata attraverso l’adozione delle normali cautele da parte del danneggiato l’incidente è causato dal comportamento imprudente dello stesso fino a rendere il suddetto comportamento il nesso logico tra il fatto e l’evento dannoso.

Caso di richiesta risarcimento danni al Comune per insidia stradale trattato dallo studio legale acp
Il caso di richiesta risarcimento danni al Comune per insidia stradale spiegato dallo studio legale acp

Nella fattispecie in esame i Giudici hanno accertato che il danneggiato conosceva la situazione di dissesto del luogo «ampiamente visibile» da un’apposita segnaletica stradale. L’incidente, quindi, è attribuito alla sola responsabilità del danneggiato che aveva percorso la strada senza seguire le dovute regole di prudenza.

Il ricorso del conducente, pertanto, viene rigettato.

Per maggiori informazioni, contattaci al n. 091585864, o manda una mail a info@studiolegaleacp.it oppure ancora su Skype, aggiungendo l’account studiolegaleacp, un nostro esperto sarà a tua completa disposizione.

Leave a Reply