Contattaci per una consulenza +39 091 58 58 64 o per email info@studiolegaleacp.it
Seguici sui Social Network
Contattaci per una consulenza +39 091 58 58 64 o per email info@studiolegaleacp.it
Seguici sui Social Network

La vicenda in questione ha per protagonista una condomina, che conveniva in giudizio contro il suo condominio. Il motivo? I danni causati dalle infiltrazioni provenienti dalla terrazza a livello.

Per comprendere l’accaduto è però necessario chiarire cos’è una terrazza a livello. Si definisce così il lastrico solare quando è circondato da ringhiere che consentono l’affaccio. Il lastrico solare è, a sua volta, la superficie piana che fa da copertura ad un edificio: generalmente di uso comune, se tutti i condomini vi hanno accesso, può anche essere ad uso esclusivo (quando solo un condomino può accedervi) o di proprietà esclusiva (quando è la pertinenza di una data unità abitatitiva).

Ma chi è, dunque, il responsabile delle infiltrazioni provenienti dalla terrazza a livello?

Infiltrazioni provenienti dalla terrazza a livello – La vicenda

La vicenda ha per protagonista una condomina, proprietaria di un appartamento sito al settimo piano, che citava in giudizio un Condominio per via dei danni causati dalle infiltrazioni provenienti dal lastrico solare posto al nono piano. Il Tribunale condannava il Condominio al risarcimento dei danni stimati in Euro 6.624,00.

A quel punto il Condominio ricorreva in appello, contestando sia l’area danneggiata dalle infiltrazioni che la causa delle stesse a partire dall’indagine del CTU. Il terrazzo non praticabile sito al nono piano faceva da copertura all’intero fabbricato; l’unità immobiliare sovrastante l’appartamento della condomina, invece, era dotata di un terrazzo scoperto di proprietà di due condomini. La pavimentazione, la ringhiera e il pozzetto di raccolta delle acque di tale terrazzo versavano in cattive condizioni.

La Corte d’Appello dava dunque ragione al Condominio: la causa delle infiltrazioni non veniva individuata nelle condizioni di degrado del lastrico solare (una terrazza a livello, di proprietà esclusiva pur facendo da copertura all’intero condominio), bensì nell’omessa manutenzione del terrazzo dell’ottavo piano. Terrazzo, questo, che non costituiva solo un “balcone aggettante” a prolungamento dell’esclusiva proprietà di un condomino, ma anche una terrazza a livello.

La donna ricorreva in Cassazione.

La decisione della Corte di Cassazione

La Corte di Cassazione ha accolto il ricorso della donna.

Il motivo? Il Condominio è responsabile, insieme al proprietario o usuario esclusivo di un lastrico solare o di una terrazza a livello, per i danni da infiltrazione nell’appartamento sottostante. Il terrazzo sito all’ottavo piano, infatti, è considerato una terrazza a livello (e dunque equiparato al lastrico solare). Questo perché, nonostante non faccia da copertura all’intero fabbricato, è comunque una superficie scoperta posta alla sommità di alcuni vani. È infatti una terrazza “destinata tanto a coprire la verticale di edificio sottostante, quanto, e soprattutto, a dare un affaccio e ulteriori comodità all’appartamento cui è collegata e del quale rappresenta una proiezione verso l’esterno”.

Ad essere responsabile delle infiltrazioni provenienti dalla terrazza a livello è dunque anche il condominio. Secondo la legge, infatti, chi ha uso esclusivo di un lastrico solare o di una terrazza a livello deve contribuire alle sue spese di riparazione per un terzo. Gli altri due terzi sono invece a carico di tutti i condomini dell’edificio o della parte di questo a cui il lastrico solare serve.

Con la sentenza n. 35316 del 19 novembre scorso, la Corte di Cassazione ha accolto il ricorso della condomina e ha rinviato la causa alla Corte d’appello di Salerno in diversa composizione.

Per maggiori informazioni, contattaci al n. 091585864, o manda una mail a info@studiolegaleacp.it oppure ancora su Skype, aggiungendo l’account studiolegaleacp, un nostro esperto sarà a tua completa disposizione.

Leave a Reply