Contattaci per una consulenza +39 091 58 58 64 o per email info@studiolegaleacp.it
Seguici sui Social Network
Contattaci per una consulenza +39 091 58 58 64 o per email info@studiolegaleacp.it
Seguici sui Social Network

Un ciclista cade dalla propria bicicletta a causa di una buca sul manto stradale in pieno giorno. L’ente territoriale proprietario della strada è tenuto a risarcire i danni? La Cassazione, con la recente sentenza n. 13729 del 2 maggio 2022 afferma di sì, ribaltando la precedente decisione del Tribunale e dell’Appello.

Non conta che il fatto sia avvenuto in pieno giorno e che, quindi, ci fosse perfetta visibilità della strada. Quando un avvallamento sulla strada non è opportunamente segnalato, la responsabilità è di chi detiene la cosa in custodia.

Ciclista cade a causa di una buca: il fatto

In una soleggiata giornata di agosto, poco dopo ora di pranzo, un uomo si trova a percorrere una strada provinciale in sella alla propria bicicletta da corsa. A causa di un avvallamento nell’asfalto, perde l’equilibrio e cade, facendosi male e provocando danni al mezzo.

L’uomo cita la Provincia per danni, vedendosi però respinta la sua richiesta sia in Tribunale che in Corte d’Appello. I giudici di primo grado, infatti, affermano che l’incidente è stato causato solo da un caso fortuito conseguente alla disattenzione del ciclista. 

Il fatto che l’incidente sia avvenuto in pieno giorno, quindi in condizioni di visibilità ottime, mette il ciclista in una condizione di colpa, perché avrebbe dovuto essere meno negligente, essendo alla guida di una bicicletta da corsa.

La stessa tesi viene confermata in secondo grado, aggiungendo che anche i rilievi dei Carabinieri fatti in seguito all’incidente avevano confermato la perfetta visibilità degli avvallamenti presenti sulla strada.

caduta su strada provinciale

La Cassazione si pronuncia a favore del ciclista che cade

I Giudici della Cassazione ribaltano la situazione, esprimendosi a favore del ciclista. Secondo loro, infatti, la richiesta di risarcimento è legittima in quanto la visibilità degli avvallamenti non giustifica una mancata segnaletica, né, tantomeno, la tempestiva riparazione del danno.

Liberarsi dalla responsabilità di un incidente del genere solo perché avvenuto di giorno non è possibile, anche in virtù del fatto che qualunque ente gestore di un tratto stradale è tenuto a provvedere alla messa a norma della stessa e a riparare eventuali danni nel minor tempo possibile. 

Per maggiori informazioni, contattaci al n. 091585864, o manda una mail a info@studiolegaleacp.it oppure ancora su Skype, aggiungendo l’account studiolegaleacp, un nostro esperto sarà a tua completa disposizione.

 

Leave a Reply