Come partecipare ad un’asta giudiziaria

Guida completa: Come partecipare a un’asta giudiziaria

Le aste giudiziarie rappresentano un’opportunità unica per acquisire immobili a prezzi convenienti, ma richiedono una conoscenza dettagliata delle procedure e delle modalità di partecipazione. In questa guida completa, esamineremo passo dopo passo come partecipare a un’asta giudiziaria e quali sono gli aspetti importanti da considerare, focalizzandoci in particolare sulle differenze tra la vendita con incanto e la vendita senza incanto.

Informarsi sulla vendita giudiziaria

Quando un debitore non fa fronte ai propri impegni, i creditori possono richiedere di procedere con l’esecuzione forzata per espropriarne i beni e metterli in vendita all’asta, allo scopo di rientrare in possesso di almeno parte del denaro a loro dovuto. L’esecuzione forzata può accadere sia ai privati che non riescono a rimborsare i propri debiti che alle aziende che vanno in fallimento, in questo caso parliamo di Procedure Concorsuali.

Nell’ordinanza di vendita si stabilisce il valore di vendita e si descrivono le condizioni nelle quali si trova il bene.
Nell’avviso di vendita si precisano la modalità di presentazione delle offerte, la cauzione da versare e le informazioni sul giorno dell’asta, il prezzo base d’asta e tutte le indicazioni del bene posto in vendita. Il prezzo base con cui l’immobile viene messo in vendita viene stabilito da un perito nominato dal giudice.

 

Vendita con incanto e vendita senza incanto

Le aste giudiziarie possono essere di due tipi: con incanto e senza incanto. 

La vendita con incanto prevede la partecipazione diretta alla gara, mentre la vendita senza incanto avviene a porte chiuse, senza la presenza fisica degli offerenti, tramite la presentazione di offerte sigillate.

 

Modalità di partecipazione

Durante un’asta con incanto, i partecipanti presentano le offerte direttamente durante l’evento, seguendo le istruzioni del Giudice dell’esecuzione o del Custode Delegato. Le offerte devono superare il prezzo base o l’offerta precedente nella misura minima indicata. 

Nel caso di un’asta senza incanto, i partecipanti depositano le offerte sigillate presso la Cancelleria del Tribunale o presso il Custode Delegato, rispettando tutte le regole e le scadenze stabilite dal tribunale.

 

Gestione dell’aggiudicazione

In caso di aggiudicazione dell’immobile, è necessario rispettare i termini e le modalità indicate dal tribunale per il pagamento del prezzo e il trasferimento della proprietà. È possibile utilizzare diverse modalità di pagamento, compreso il finanziamento tramite mutuo.

Aste con incanto: come funzionano

Le aste con incanto costituiscono delle vendite pubbliche aperte a tutti, nelle quali gli offerenti inviano la propria proposta in maniera pubblica e in presenza, presso la sede decisa.

L’asta con incanto si tiene soprattutto quando si vuole vendere il bene ricavando oltre il 50% del valore stesso dell’immobile in questione.

Quando la prima asta finisce deserta, il giudice dispone la gara in presenza di un giudice, anche per via telematica.

L’offerta che supera il prezzo base viene considerata valida, ma perde valore quando viene prodotta un’altra offerta di valore superiore. Gli offerenti infatti possono eseguire più rilanci e la gara si conclude quando trascorrono almeno tre minuti dall’ultima offerta. Con la pronuncia del decreto di trasferimento dell’immobile il procedimento è completo.

Nell’asta con incanto, l’aggiudicazione è provvisoria.

Dopo dieci giorni si può presentare una nuova offerta maggiore di un quinto rispetto a quella in precedenza vincente; il giudice quindi organizzerà una nuova gara con i partecipanti alla precedente. Colui che ha presentato l’offerta deve corrispondere l’importo mediante bonifico bancario o mutuo ipotecario entro il termine stabilito.

Nella vendita con incanto si presentano diverse fasi:

  • Ordinanza di vendita nella quale si presenta il prezzo base dal quale partire
  • Presentazione di tutte le offerte (una volta promosse, non possono essere revocate)
  • Esame delle offerte di acquisto pervenute
  • Accettazione dell’offerta migliore
  • Trasferimento dell’immobile

La vendita con incanto viene disposta dal giudice quando:

  1. non pervengono proposte di acquisto entro la scadenza oppure le offerte non sono efficaci
  2. quando l’offerta dell’unico offerente non è adeguata
  3. quando non si può tenere una gara tra i vari offerenti
  4. quando la vendita senza incanto non è possibile

 

Aste senza incanto: come funzionano

Le aste senza incanto – la modalità più diffusa al giorno d’oggi, regolata dal Codice Civile (artt. 571 e ss. c.p.c.) – consistono nel depositare l’offerta in busta chiusa presso il professionista delegato alla vendita che organizza l’asta. Si tratta di una offerta segreta (nessuno degli altri partecipanti può conoscerne l’importo fino a quando la busta non viene aperta) e irrevocabile (l’aggiudicatario non può esimersi dall’impegno di acquisto).

Le offerte non sono valide se inferiori di oltre un quarto del prezzo base. La base è costituita dall’importo di offerta più alto. In caso di ripensamenti, si perde la cauzione, versata al momento della presentazione dell’offerta.

La busta deve contenere:

  • domanda di partecipazione
  • marca da bollo da 16 euro
  • assegno circolare a titolo cauzionale
  • documenti carta identità e codice fiscale
  • modulistica per la cauzione
  • modello asseverazione documenti depositati
  • proposta d’acquisto con l’offerta

La busta viene aperta dal professionista delegato alla presenza dei partecipanti interessati alla vendita (creditori e debitori).

  1. La vendita senza incanto viene disposta dal giudice quando:
  2. non pervengono proposte di acquisto entro la scadenza oppure le offerte non sono efficaci
  3. quando non si può tenere una gara tra i vari offerenti
  4. quando la vendita con incanto non è possibile

 

Conclusioni

Le aste giudiziarie offrono opportunità interessanti per chi è alla ricerca di immobili a prezzi convenienti, ma è essenziale comprendere le procedure e le modalità di partecipazione per evitare errori costosi. 

Sia che si tratti di un’asta con incanto o senza incanto, è fondamentale informarsi in anticipo sulle condizioni specifiche dell’asta e sui requisiti necessari per partecipare in modo efficace. 

Consultare professionisti esperti nel settore può essere utile per navigare con successo il processo di acquisto durante un’asta giudiziaria.

Leave a Reply