Contattaci per una consulenza +39 091 58 58 64 o per email info@studiolegaleacp.it
Seguici sui Social Network
Contattaci per una consulenza +39 091 58 58 64 o per email info@studiolegaleacp.it
Seguici sui Social Network

divorzio e mantenimento Studio legale palermo napoli milano studio acp

Pochi giorni fa la suprema Corte, con la storica sentenza n.11504/2017, ha rivoluzionato ben ventisette anni di precedenti pronunce giurisprudenziali stabilendo che il mantenimento all’ex coniuge deve essere corrisposto solo nel caso in cui lo stesso non sia autosufficiente, cioè in grado di procurarsi i mezzi necessari al proprio sostentamento.

E’ stato, quindi, “rottamato” il principio che ha orientato quasi tutta la giurisprudenza precedente e che determinava il diritto al mantenimento dell’ex coniuge in relazione al tenore di vita goduto durante il matrimonio.

Con il nuovo orientamento, si intende responsabilizzare la scelta del matrimonio, disincentivando i c.d. matrimoni di interesse.

Attenzione però. La negazione dell’assegno o la revoca di quello precedentemente disposto potrà ottenersi solo ove si riesca a provare che l’ex coniuge sia in grado di procurarsi autonomamente i mezzi economici sufficienti a mantenersi.

Secondo la Cassazione, per fornire tale prova, dovranno considerarsi quattro indici precisi:
a) Il possesso dei redditi di qualsiasi specie;
b) il possesso di patrimonio immobiliare o mobiliare;
c) la capacità lavorativa personale, tenuto conto di parametri quali l’età, la salute, i titoli di studio ed il mercato del lavoro;
d) la disponibilità di una casa di abitazione;

Sarà sul piano delle prove, quindi, che si giocherà integralmente la partita in tema di assegno mantenimento.

Infine, è d’obbligo un’ultima precisazione. Il nuovo principio stabilito dalla Cassazione avrà effetti esclusivamente nei casi di divorzio e non, invece, in quelli di separazione. Per questi ultimi, infatti, è sempre il tenore di vita goduto durante di matrimonio ad orientare la valutazione sul mantenimento.
Il motivo di questa distinzione è semplice: solo il divorzio pone effettivamente fine al matrimonio e fa venir meno lo status giuridico di coniuge.

Per una consulenza su questo tema contattaci al n. 091 585864, ovvero manda una mail a info@studiolegaleacp.it ovvero ancora su skype, aggiungendo l’account studiolegaleacp, un nostro esperto sarà a tua completa disposizione.

Leave a Reply