fbpx
Contattaci per una consulenza +39 091 58 58 64 o per email info@studiolegaleacp.it
Seguici sui Social Network
Contattaci per una consulenza +39 091 58 58 64 o per email info@studiolegaleacp.it
Seguici sui Social Network

Lastrico solare di proprietà esclusiva: diritto all’uso dello spazio sovrastante?

 
La colonna d’aria sovrastante il lastrico solare di proprietà esclusiva va intesa come contenutodel diritto in capo al proprietario dello stesso, il quale ha dunque la possibilità di utilizzare lo spazio sovrastante mediante sopraelevazione senza alcuna limitazione.
(Corte di Cassazione, sez. II Civile, ordinanza n. 12656/20; depositata il 25 giugno)
 

Lastrico solare di proprietà esclusiva: uso consentito della colonna d’aria sovrastante?

Lastrico solare di proprietà esclusiva: uso consentito della colonna d'aria sovrastante? Risponde lo studio legale acp

La Corte d’Appello di Genova ha confermato la decisione di prime cure con cui era stata accertata la proprietà esclusiva in capo ad una società/condomina del lastrico solare che copriva l’edificio condominiale.
L’azione da parte della società è stata condotta dopo che il Condominio aveva negato il nulla osta per la realizzazione di lavori di sopraelevazione ed a seguito dell’accertamento che tali interventi non compromettevano la stabilità, l’estetica e la signorilità dell’edificio. Il Condominio, data la sentenza della Corte d’Appello, ha deciso di ricorrere in Cassazione per il mancato riconoscimento del lastrico solare come parte comune ai sensi dell’art. 1117 c.c.

Il proprietario esclusivo del lastrico solare ha diritto di utilizzare la colonna d’aria sovrastante? Sentenza Cassazione

Lastrico solare di proprietà esclusiva: uso consentito della colonna d'aria sovrastante? Lo spiega lo studio legale acp

La decisione impugnata appare coerente con il principio giurisprudenziale secondo cui la colonna d’aria, ovvero lo spazio sovrastante il lastrico solare, non è oggetto di diritto di proprietà autonoma rispetto a quella del lastrico solare medesimo. Ciò significa che la proprietà della colonna d’aria è intesa come diritto in capo al proprietario del lastrico che ha la possibilità di utilizzare lo spazio sovrastante mediante sopraelevazione senza alcuna limitazione (cfr. Cass.Civ. n. 22032/14).
Tale diritto spetta al titolare esclusivo del lastrico solare o al proprietario dell’ultimo piano in deroga al principio di accessione di cui all’ art. 934 c.c. e, come precisa la Corte, «non è subordinato alla circostanza che il titolare sia anche proprietario esclusivo del fondo sul quale l’edificio è costruito, né ad un atto di assenso degli altri condomini, salvo l’osservanza degli specifici limiti contenuti nel regolamento condominiale».
In conclusione, il ricorso viene rigettato dalla Corte di Cassazione.
 

Per maggiori informazioni, contattaci al n. 091585864, o manda una mail a info@studiolegaleacp.it oppure ancora su Skype, aggiungendo l’account studiolegaleacp, un nostro esperto sarà a tua completa disposizione.

Leave a Reply