Contattaci per una consulenza +39 091 58 58 64 o per email info@studiolegaleacp.it
Seguici sui Social Network
Contattaci per una consulenza +39 091 58 58 64 o per email info@studiolegaleacp.it
Seguici sui Social Network

News e Contenuti

Eredi del portinaio e diritto di rivendicabilità della casa

La Corte di Cassazione con la sentenza n. 27407 del 20 settembre 2022 si è trovata a esprimersi sul diritto di rivendicabilità dei locali adibiti ad abitazione del portiere di un condominio, esercitato dai suoi eredi. Il caso nasce nel momento in cui il condominio decide di far valere il diritto di proprietà dell’appartamento occupato sine titulo dalla famiglia dell’ex portiere e chiede quindi a questi ultimi di lasciare liberi i locali. Diritto di rivendicabilità dei locali della portineria: il...

Caduta in proprietà privata causa pioggia: c’è risarcimento?

Una caduta in proprietà privata a causa della pioggia può portare al risarcimento del danno? Quando piove può capitare facilmente di scivolare e farsi male, soprattutto se si cammina su una superficie particolarmente liscia come possono essere i portici dei palazzi o le scale.  Anche se capita spesso che una persona inciampi su mattonelle sconnesse, buche del suolo o intralci vari che si possono incontrare sulla strada, cadere a causa della pioggia può essere anche solo conseguenza di disattenzione e...

Videosorveglianza contro atti vandalici: quando lede la privacy

Se il vicino di casa lamenta che la presenza di una telecamera di videosorveglianza contro atti vandalici lede la sua privacy deve fornire prove certe. Questo è quanto stabilito dalla sentenza della Corte di Cassazione n. 27223 del 15 settembre 2022. Il caso in questione chiude la disputa tra due vicini di casa, nata dopo che uno dei due aveva installato una telecamera di sorveglianza per difendersi dai continui danneggiamenti subiti sulla propria auto per atti vandalici. Ecco i fatti....

Incidente con auto ferma all’incrocio: il motociclista è colpevole

La decisione dei giudici della Cassazione Civile in questo caso è chiara: un centauro alla guida di una moto che frena bruscamente quando vede un’auto ferma all’incrocio e cade rovinosamente, non può dare la colpa del fatto a nessun altro se non a sé stesso .  L’uomo procedeva a una velocità troppo elevata per potersi rendere conto che non esisteva un pericolo reale. Ecco le motivazioni che hanno portato alla sentenza n. 26441 dell’8 settembre 2022. Incidente con auto ferma...

Licenziamento legittimo anche se c’è disparità di trattamento

Il licenziamento può essere legittimo, anche nel caso in cui in precedenza il datore di lavoro aveva adottato un diverso metro di valutazione con altri dipendenti.  Lo afferma la Corte di Cassazione con l’ordinanza n. 2215 del 17 luglio 2022 specificando che, in presenza di inadempienze simili commesse da diversi dipendenti, l’eventuale disparità di trattamento non può essere sempre considerata discriminatoria. In altre parole, non si può ritenere ingiusto il licenziamento di un dipendente solo perché in passato altri colleghi...

Tradimento perdonato: si può chiedere separazione con addebito?

Quando un tradimento perdonato diventa causa della fine di un matrimonio, si può chiedere separazione con addebito a distanza di tempo? Alla base del matrimonio o di qualsiasi rapporto di convivenza c’è la fiducia reciproca e un patto di lealtà. Spesso questi due principi vengono meno a causa del tradimento di una delle due parti, provocando la rottura dell’unione. Talvolta, però, si cerca di mantenere saldo il rapporto, perdonando l’infedeltà. Nonostante i buoni propositi, però, il coniuge che tradisce può...

Risoluzione contratto d’acquisto per difetti non riparabili della moto

In questo articolo affrontiamo il tema dell’acquisto di mezzi di locomozione con difetti non risolvibili attraverso interventi di manutenzione, con conseguente risoluzione del contratto d’acquisto. Lo spunto arriva da una vicenda giunta in Corte di Cassazione che vede coinvolti un motociclista insoddisfatto del proprio acquisto. Nello specifico, egli acquista nel 2011 una potente moto sportiva, che gli viene consegnata dopo quasi 2 anni.  Immediatamente, l’acquirente riscontra diverse problematiche meccaniche che lo portano a rivolgersi più volte alle officine autorizzate, senza...

Mancato rilascio dell’agibilità: l’acquirente può rifiutare il rogito?

In questo articolo ci occupiamo di un caso di mancato rilascio dell’agibilità di un immobile prima dell’atto notarile di compravendita di cui si è occupata la Cassazione Civile. Con la sentenza n. 24317 del 5 agosto 2022, i giudici hanno risolto una questione relativa a un preliminare di vendita per un appartamento di nuova costruzione, a cui avrebbe dovuto seguire la vendita definitiva l’anno successivo.  Al momento del rogito, però, l’acquirente si trova a dover contestare vizi di costruzione, oltre...

Incidente stradale: risarcimento senza cintura di sicurezza

I danni fisici riportati in seguito a un incidente automobilistico sono sempre risarciti dall’assicurazione? La sentenza, n. 1992 del 29 giugno 2022 ha stabilito che, qualora una persona coinvolta in un sinistro subisce dei danni causati dal mancato utilizzo della cintura di sicurezza, non ne ha diritto. Ecco di seguito perché il Tribunale di Lecce, chiamato a esprimersi su un caso di risarcimento danni causati da un incidente automobilistico, è arrivato a questa decisione. Omessa cintura di sicurezza: il caso...

Infortuni sul lavoro: condotta colposa del lavoratore infortunato

Con sentenza n. 30814 dell’11 maggio 2022 (dep. 9 agosto 2022), la Corte di cassazione si è occupata dell’eccentricità del rischio in materia di infortuni sul lavoro, ovvero di condotta colposa del lavoratore infortunato. La normativa in materia di tutela della salute e della sicurezza dei lavoratori nei luoghi di lavoro si basa soprattutto sulla prevenzione e quindi è incentrata sul concetto di rischio. Questa impone, quindi, ai datori di lavoro, ai dirigenti e a tutti coloro che sono «garanti»...

Spese della casa coniugale: chi le paga dopo la separazione

Tra le questioni che molti coniugi si trovano ad affrontare durante una separazione c’è quella che riguarda le spese della casa coniugale. A chi spetta pagare? A chi rimane a vivere all’interno o all’effettivo proprietario dell’immobile?  In questo articolo affrontiamo il problema delle spese della casa un tempo adibita a casa conugale. In seguito alla separazione, in genere questa viene lasciata al genitore affidatario dei figli minori, maggiorenni non ancora indipendenti oppure portatori di handicap. Quindi, prima di tutto è...

Risarcimento per fatti accidentali: l’assicurazione copre?

L’assicurazione è tenuta a coprire il proprio cliente anche in caso di richiesta di risarcimento per fatti accidentali.  Anche se il contratto stabilisce che l’assicurazione paga in caso di danni causati da “fatto eccezionale”, questo non può escludere gli incidenti colposi. In questo caso, infatti, l’interpretazione errata renderebbe nullo il contratto per inesistenza del rischio, ai sensi dell’art. 1895 c.p.c.  Questo è quanto deciso dalla Corte di Cassazione lo scorso 29 luglio 2022 con ordinanza n. 23762. Ecco la vicenda...

Affidamento minori condiviso: diritti di genitori e figli

La legge n. 54/2006 è quella che regola l’affidamento minori condiviso tra i due genitori. Purtroppo i suoi principi non vengono spesso applicati in modo perfetto, a causa di condizioni della famiglia che spesso sono da valutare caso per caso.  Il 29 aprile 2022, però, il Tribunale di Genova si è espresso su un caso di affido di una bimba molto piccola, riuscendo ad applicare la suddetta legge quasi in toto. La minore, quindi, potrà essere seguita nella crescita dalla...

Provvedimenti disciplinari ripetuti: si tratta di mobbing?

La Corte di Cassazione, con sentenza n. 22381 del 15 luglio 2022 si è trovata ad affrontare un caso in cui una lavoratrice, dopo aver ricevuto provvedimenti disciplinari ripetuti, ha accusato il Ministero dell’Istruzione di mobbing e ha chiesto di essere risarcita. Si tratta di una sentenza che ha condannato il MIUR al risarcimento del danno biologico, al danno biologico da invalidità assoluta temporanea, oltre che alle ulteriori specifiche fattispecie di sofferenza patite dalla stessa dipendente. Vediamo nel dettaglio cosa...

Sinistro stradale con responsabile ignoto: il danneggiato è risarcito?

Cosa succede quando una persona è vittima di sinistro stradale ma non è possibile rintracciare il colpevole. Con la sentenza del 12 luglio n. 21983, la Corte di Cassazione si è pronunciata al riguardo.  In particolare, la Suprema Corte ha affrontato il caso di un incidente stradale in cui un automobilista ha investito un motociclista in scooter e poi è scappato, facendo perdere le sue tracce. Ecco la vicenda nel dettaglio. Sinistro stradale con responsabile ignoto: il caso Nell’agosto del...

Assegno di mantenimento figlio maggiorenne: fino a quando?

Assegno di mantenimento figlio maggiorenne: quando termina l’obbligo per il genitore? Quali sono i requisiti che stabiliscono che il figlio è ormai indipendente e può, quindi, provvedere a se stesso? Il caso di cui trattiamo in questo articolo riguarda la vicenda di un padre che chiede l’interruzione del pagamento dell’assegno di mantenimento al proprio figlio,  ormai laureato e lavoratore. La richiesta del padre è motivata dal fatto che il ragazzo aveva trovato un’occupazione a tempo determinato presso un ente statale,...

Lastrico solare: il regolamento condominiale non sostituisce la legge

Il caso di cui si discute in questo articolo riguarda un edificio ad uso abitativo in cui era stata installata un’antenna sul lastrico solare condominiale. Tali lavori davano diritto ai condomini interessati di ricevere il cosiddetto “contributo Ericsson” per l’ammontare di € 10.000.  Durante un’assemblea condominiale viene deliberato che, poiché l’antenna si trova solo in una parte del caseggiato, il contributo spetta solo a una parte dei condomini, escludendo i proprietari delle attività commerciali poste al piano terra. Questi ultimi...

Incendio auto appena acquistata: la garanzia è valida?

In questo articolo ci occupiamo della copertura della garanzia in caso di incendio auto usata acquistata da poco e dell’attribuzione di responsabilità. In particolare, la Corte di Cassazione, con sentenza n. 21084 del 4 luglio 2022, si è espressa riguardo all’acquisto di un’autovettura usata ed acquistata con garanzia per vizi di 12 mesi.  Il mezzo, dopo appena 2 mesi, prende fuoco, distruggendosi completamente e l’acquirente chiede alla concessionaria la risoluzione del contratto di compravendita con restituzione della somma pagata. Cosa...

Sinistro stradale: come si decide la liquidazione del danno?

Capita sovente che nelle cause che riguardano sinistri stradali, prima di arrivare alla liquidazione del danno, si passi attraverso ti diversi gradi di giudizio. Cosa accade se durante questo arco di tempo le leggi cambiano?  Si sa che in Italia, possono trascorrere molti anni prima che una sentenza diventi definitiva. Di conseguenza, le leggi a cui ci si era affidati durante le prime fasi del giudizio a possono subire modifiche.  È quello che è successo anche nel caso in esame...
affidamento del figlio minore

Il trasferimento per lavoro e affidamento del figlio minore

Ci sono casi in cui, in seguito a separazione, il genitore che detiene l’affidamento del figlio minore ha necessità di trasferirsi in un’altra città per motivi di lavoro. L’altro genitore può opporsi?  La Corte di Cassazione, con ordinanza n. 21054 del 1° luglio 2022 ha messo in chiaro la faccenda, respingendo il ricorso del padre che era contrario a tale decisione. Ecco le motivazioni che hanno portato alla sentenza. Perdita dell’affidamento del figlio minore per trasferimento Nel caso in questione,...
1 2 3 17

Leave a Reply