Contattaci per una consulenza +39 091 58 58 64 o per email info@studiolegaleacp.it
Seguici sui Social Network
Contattaci per una consulenza +39 091 58 58 64 o per email info@studiolegaleacp.it
Seguici sui Social Network

News e Contenuti

sicurezza sul lavoro

Sicurezza sul lavoro durante lavori di ristrutturazione

Chi effettua lavori di ristrutturazione in casa rischia pesanti sanzioni se non rispetta tutti gli obblighi di legge sulla sicurezza sul lavoro: ecco un caso. I bonus concessi dallo Stato negli ultimi anni e confermati nella legge di bilancio 2022 permettono ai cittadini di effettuare lavori di ristrutturazione in casa con un notevole risparmio.  Questa è una mossa che ha permesso al settore edile di avere ampio respiro e all’economia di subire una forte spinta, aumentando il movimento di denaro...

Licenziamento ingiustificato per urla e ingiurie in azienda

Urla, ingiurie e appropriazione di documenti riservati non sono colpe sufficienti per allontanare un dipendente: si tratta di licenziamento ingiustificato. Un lavoratore che si lascia andare a urla e improperi sul posto di lavoro, pur commettendo un errore non può essere licenziato per questo motivo. Questo è quanto stabilito dalla sentenza della Cassazione n. 19181 del 14 giugno 2022.  Licenziamento ingiustificato: il fatto Un dipendente di un’officina sottrae alcuni documenti riservati custoditi in un ufficio privato e si rende conto...

Quando inizia il diritto alla pensione di reversibilità?

Quando un pensionato muore, le persone inabili a suo carico hanno diritto di ricevere la pensione di reversibilità, perché impossibilitati dal provvedere a se stessi con il lavoro e quindi sprovvisti di reddito.  Dopo quanto tempo dal decesso scatta tale passaggio?  La Corte di Cassazione si è pronunciata a riguardo con l’ordinanza n. 18400 dell’8 giugno 2022 dichiarando che, in caso di decesso del pensionato, il figlio maggiorenne inabile a carico del defunto ha diritto di ottenere dall’INPS l’attribuzione della...

Danni da chirurgia estetica: a chi spetta l’onere della prova

Il 22 febbraio 2022 il Tribunale di Reggio Emilia si è espresso su un caso di richiesta di risarcimento danni in seguito ad un intervento di chirurgia estetica. Ecco come sono andati i fatti. Una donna si sottopone a un intervento di mastoplastica additiva nel 2011. Dopo 8 anni e mezzo, nel 2019, chiede un accertamento tecnico preventivo ex art. 696 bis c.p.c. nei confronti del Centro Medico e del medico che l’ha operata.  La donna, nel corso degli anni,...
danni locazione capannone industriale

Immobile in affitto deteriorato: chi paga il ripristino?

Quando un locatario lascia un immobile in affitto deteriorato dall’uso è tenuto a ripristinare gli spazi di cui ha usufruito allo stato iniziale, se questo non è previsto dal contratto?  Ovvero, nel caso in cui un bene immobile subisce dei cambiamenti scaturiti esclusivamente dall’utilizzo e non da negligenza, è responsabilità di chi lo teneva in locazione rispondere di tale deterioramento? La Corte di Cassazione, con l’ordinanza n. 15839 del 17 maggio 2022 si è pronunciata in proposito, intervenendo su un...
sentenza corte costituzionale

Attribuzione del cognome al figlio: cosa dice la Corte Costituzionale

Con la sentenza n. 131 del 31 maggio la Corte Costituzionale ha dichiarato l’illegittimità dell’art. 262, comma 1, c.c., che regola l’attribuzione del cognome ai figli di una coppia.  Tale articolo finora prevedeva che il figlio assumesse automaticamente il cognome paterno, senza lasciare alcun margine decisionale alla coppia e negando la possibilità che il nuovo nato potesse assumere il solo cognome della madre oppure quello di entrambi. Come cambiano le regole sull’attribuzione del cognome ai figli Dal 2 giugno sono...
delibera assemblea di condominio

Delibera di assemblea condominiale nulla per mancato avviso

Il Tribunale di Roma, con sentenza n. 2636 del 18 febbraio 2022 ha accolto la richiesta di annullamento della delibera di assemblea condominiale da parte di una donna per violazione dell’iter di convocazione.  L’art. 1136 del codice civile afferma chiaramente che un’assemblea condominiale non può deliberare se tutti i condomini non sono stati invitati alla riunione entro i termini previsti. Qualsiasi decisione presa in tale sede deve essere considerata nulla. Ecco il caso. Delibera di assemblea condominiale non valida: il...
responsabilità contrattuale banca

Frode informatica e responsabilità contrattuale

Cosa succede quando un cliente di istituto di credito è vittima di frode per mezzo informatico? La sentenza della Cassazione n. 16417 del 20 maggio 2022 si sofferma sulla responsabilità contrattuale della banca . Frode informatica e responsabilità contrattuale Una cliente di Poste Italiane si ritrova vittima di frode informatica sul proprio conto corrente. In particolare, subiva un ammanco di 1000 € per una ricarica telefonica avvenuta in seguito al furto dei suoi codici di sicurezza.  La donna chiede il...
assegno di mantenimento figli

Nuova famiglia e modifica assegno di mantenimento

In seguito alla separazione, spesso uno dei due coniugi è tenuto a versare un assegno di mantenimento all’altro, soprattutto se ci sono figli. Con questa incombenza, diventa difficile per la persona che versa il mantenimento, rifarsi una famiglia, soprattutto se il suo reddito non è particolarmente elevato. Questa è una realtà comune a molti e di recente la Cassazione si è espressa riguardo alla riduzione dell’assegno di mantenimento quando nascono nuovi figli. Modifica assegno di mantenimento: cosa dice la legge...
spese straordinarie figli

Coniugi separati: ripartizione spese straordinarie dei figli

A seguito di una separazione tra coniugi, quando ci sono da affrontare spese straordinarie dei figli, non sempre vale la ripartizione al 50%. Questo è quanto stabilito dalla Corte di Cassazione nella sentenza n. 14813 del 10 maggio 2022. Il caso è quello di una coppia divorziata la cui figlia frequenta un’attività sportiva equestre, considerata spesa straordinaria, ovvero non necessaria alla sopravvivenza e che quindi esula dall’importo dell’assegno di mantenimento.  Una precedente disposizione del giudice di prime cure aveva ripartito...
mobbing sul lavoro

Denuncia per mobbing: quando è lecita

Quando un dipendente riceve vessazioni continue dal proprio datore di lavoro, può procedere con una denuncia per mobbing e ottenere un risarcimento per illecito civile. In alcuni casi, che vedremo in seguito, il mobbing diventa anche reato.  Come riconoscere i casi in cui si è vittima di mobbing? Come liberarsi da una situazione di molestia in ambito lavorativo? Vediamo cosa dice la legge a riguardo.  Che cos’è il mobbing Ci troviamo di fronte a un caso di mobbing quando una...
manomissione contachilometri

Contachilometri manomesso: il venditore auto è responsabile

Cosa accade se acquisti un’auto usata e solo in seguito ti accorgi del contachilometri manomesso? Chi deve essere ritenuto responsabile e chi paga i danni?  Partiamo da una premessa. Quando si acquista un’auto usata, il compratore è tenuto ad accertarsi che questa funzioni correttamente e che non ci siano difetti riconoscibili. Secondo l’art. 1491 c.c., se il compratore conosceva i vizi del bene, la garanzia non ha ragione di esistere, per cui egli si assume ogni responsabilità su possibili malfunzionamenti. ...
prelievo illecito da bancomat

Furto del bancomat: la banca deve risarcire il prelievo illecito

In caso di furto del bancomat e conseguente prelievo illecito dal conto, la banca è tenuta a rimborsare il cliente se non riesce dimostrare che la colpa dell’accaduto sia del titolare della carta. La sentenza del 10 febbraio 2022 del Giudice di Pace di Ferentino condanna Poste Italiane a rimborsare il proprio cliente della somma prelevata dal suo conto in seguito al furto del bancomat.  Furto del bancomat: perché la banca deve rimborsare Appena si accorge del furto della carta...
ciclista cade a causa di una buca

Ciclista cade a causa di una buca: l’ente deve risarcire?

Un ciclista cade dalla propria bicicletta a causa di una buca sul manto stradale in pieno giorno. L’ente territoriale proprietario della strada è tenuto a risarcire i danni? La Cassazione, con la recente sentenza n. 13729 del 2 maggio 2022 afferma di sì, ribaltando la precedente decisione del Tribunale e dell’Appello. Non conta che il fatto sia avvenuto in pieno giorno e che, quindi, ci fosse perfetta visibilità della strada. Quando un avvallamento sulla strada non è opportunamente segnalato, la...
riparazione tetto condominiale

Condominio con due abitazioni: chi paga la riparazione tetto

In qualsiasi condominio, le spese di manutenzione dei beni comuni devono essere ripartite tra tutti i condomini, comprese quelle di riparazione tetto. Cosa accade quando una palazzina è composta da due soli appartamenti? In questo articolo parliamo di una caso in cui, di fronte a un mancato accordo, uno dei due proprietari ha provveduto a mettere in sicurezza il tetto del condominio, per poi richiedere il rimborso all’altro condomino.  È lecito ciò che ha fatto? Secondo la Corte d’Appello di...
licenziamento giusta causa

L’assenza da lavoro ingiustificata non legittima il licenziamento

Il licenziamento del lavoratore che mente sulle motivazioni della sua assenza da lavoro è illegittimo. Lo ha stabilito la recente sentenza della Corte di Cassazione n. 13065 del 26/04/2022, che ha confermato le precedenti pronuncie di primo e secondo grado. Assenza da lavoro: il fatto Un’azienda ha deciso di licenziare una propria dipendente dopo aver scoperto che la donna si era assentata dal lavoro per motivi diversi da quelli per cui aveva chiesto il giorno di permesso. La dipendente, infatti,...
responsabilità di cose in custodia

Responsabilità di cose in custodia: chi risarcisce i danni

La responsabilità di cose in custodia obbliga un soggetto a risarcire il danno per il solo fatto di essere il custode della cosa che lo ha provocato. L’articolo 2051 del codice civile disciplina la responsabilità oggettiva nei casi di rapporto di custodia. In particolare, stabilisce che, in termini di ripartizione dell’onere della prova, al danneggiato spetta dimostrare il nesso di causa tra l’evento e il danno; mentre il custode deve produrre sufficienti prove circa la sua estraneità ai fatti (caso...
scrittura privata matrimoniale

Può ritenersi valida una scrittura privata tra due coniugi in caso di separazione?

Due coniugi avevano sottoscritto una scrittura privata con cui il marito si impegnava a versare alla moglie la cifra di 500 mila euro in caso di separazione. Può ritenersi la scrittura privata valida in sede legale? La Corte di Cassazione dice di no. La Corte di Cassazione, con sentenza n. 11923 del 13/04/2022 si è pronunciata sulla validità di un accordo sottoscritto in forma privata, specificando che lo stesso non può essere qualificato giuridicamente sotto nessuna forma.    La moglie in Corte...
giostre per bambini

Bambino cade al parco giochi: chi è responsabile?

È piuttosto comune che i bambini, mentre giocano, possano cadere e farsi male. Quando questo avviene in un parco giochi comunale, su chi ricade la colpa?  In questo articolo parliamo di un caso in cui la responsabilità è stata attribuita ai genitori, colpevoli di non aver prestato sufficiente attenzione al figlio. Il Comune o l’ente gestore, infatti, può essere chiamato in causa solo se la struttura utilizzata è difettosa, risultando pericolosa.  Non è questo il caso. Ecco come sono andati...
risarcimento incidente stradale

Incidente automobilistico: quando l’azienda deve risarcire

La Corte di Cassazione, SEZ. III, ORD., con sentenza n. 11317 del 7 aprile 2022 ha respinto la richiesta di risarcimento dei familiari di una donna, morta in seguito ad incidente automobilistico.  A nulla è servito il fatto che la società avesse riscontrato già un difetto di fabbricazione nel lotto di auto e di seguito avesse provveduto a richiamare le auto vendute. Secondo i familiari della donna, l’incidente è stato causato proprio da quell’anomalia al meccanismo del pedale dell’acceleratore, ma...
1 2 3 16

Leave a Reply