Contattaci per una consulenza +39 091 58 58 64 o per email info@studiolegaleacp.it
Seguici sui Social Network
Contattaci per una consulenza +39 091 58 58 64 o per email info@studiolegaleacp.it
Seguici sui Social Network

Può ritenersi valida una scrittura privata tra due coniugi in caso di separazione?

Due coniugi avevano sottoscritto una scrittura privata con cui il marito si impegnava a versare alla moglie la cifra di 500 mila euro in caso di separazione. Può ritenersi la scrittura privata valida in sede legale? La Corte di Cassazione dice di no.

La Corte di Cassazione, con sentenza n. 11923 del 13/04/2022 si è pronunciata sulla validità di un accordo sottoscritto in forma privata, specificando che lo stesso non può essere qualificato giuridicamente sotto nessuna forma.   

La moglie in Corte d’ Appello aveva sostenuto che la somma di denaro era solo un prestito che lei aveva precedentemente concesso al marito, e di cui chiedeva la restituzione in caso di separazione.

Perché la scrittura privata è nulla

I giudici chiamati ad esprimersi sulla validità di tale accordo, hanno ritenuto di non poter considerare la scrittura valevole di tutela perché non è stato possibile trovare alcuna qualificazione giuridica della stessa.

scrittura privata tra coniugi

In particolare, la scrittura privata in questione non può essere considerata:

  • un patto matrimoniale, perché sarebbe illecito, in quanto vietato dal nostro ordinamento;
  • contratto preliminare di donazione, perché comporterebbe una violazione del divieto di promettere una donazione;
  • ricognizione del debito, per due motivi: 
    • perché si tratterebbe di un debito che nasce comunque da un contratto nullo; 
    • perché la ricognizione del debito non può essere posta come unica fonte di un’obbligazione, ma solo come elemento utile a dimostrare l’esistenza della fonte da cui il debito nasce.

In virtù di tutto questo, la Corte di Cassazione ha ribadito che qualsiasi patto che riguarda il versamento di denaro stipulato tra due coniugi in caso di loro futura separazione, è da considerarsi nullo. Per cui il ricorso è statao dichiarato inammissibile. 

Per maggiori informazioni, contattaci al n. 091585864, o manda una mail a info@studiolegaleacp.it oppure ancora su Skype, aggiungendo l’account studiolegaleacp, un nostro esperto sarà a tua completa disposizione.

 

Leave a Reply