fbpx
Contattaci per una consulenza +39 091 58 58 64 o per email info@studiolegaleacp.it
Seguici sui Social Network
Contattaci per una consulenza +39 091 58 58 64 o per email info@studiolegaleacp.it
Seguici sui Social Network
 
Un lavoro è subordinato quando la prestazione dell’attività lavorativa risulta essere alle dipendenze e sotto la direzione dell’imprenditore, con inserimento effettivo nella sua organizzazione.
La continuità dell’attività e le modalità di erogazione della retribuzione costituiscono un valore sussidiario.
(Corte di Cassazione, sez. Lavoro, sentenza n. 21194/20; depositata il 2 ottobre).

Come dimostrare l’esistenza di un rapporto subordinato di lavoro? La vicenda

Lavoro subordinato: quali sono i requisiti?  Studio legale acp

Il Tribunale di Milano ha respinto la domanda proposta da un lavoratore che mirava a ottenere il  riconoscimento dell’effettiva esistenza di una subordinazione nel rapporto di lavoro intercorso con la controparte, ai fini della dichiarazione di nullità o illegittimità del licenziamento intimatogli.
La Corte d’Appello ha invece accertato la presenza di un lavoro subordinato dichiarando la nullità del licenziamento.
La società datrice di lavoro, di contro, ha proposto ricorso per Cassazione, negando la stessa subordinazione nel rapporto di lavoro.

Lavoro subordinato: quali sono i requisiti? Sentenza Cassazione

Lavoro subordinato: quali sono i requisiti?  Studio legale acp

Il ricorso proposto dal datore di lavoro non è solo infondato ma allo stesso tempo in parte inammissibile. I principi affermati dalla giurisprudenza in tema di individuazione della subordinazione di un rapporto di lavoro pongono l’accento su un requisito principale: la prestazione dell’attività lavorativa alle dipendenze dell’imprenditore, con inserimento effettivo nella sua organizzazione, determinano la natura di un rapporto di lavoro subordinato. Elementi quali continuità dell’attività, della sua corrispondenza ai fini dell’impresa e le stesse modalità di erogazione della retribuzione costruiscono un valore sussidiario e possono essere valutati come indici dell’esistenza della subordinazione. Per tali motivi, il ricorso viene rigettato.
 

Per maggiori informazioni, contattaci al n. 091585864, o manda una mail a info@studiolegaleacp.it oppure ancora su Skype, aggiungendo l’account studiolegaleacp, un nostro esperto sarà a tua completa disposizione.

Leave a Reply