fbpx
Contattaci per una consulenza +39 091 58 58 64 o per email info@studiolegaleacp.it
Seguici sui Social Network
Contattaci per una consulenza +39 091 58 58 64 o per email info@studiolegaleacp.it
Seguici sui Social Network

Separazione e divorzio: diritto di accesso alla dichiarazione dei redditi dell’ex coniuge?

 
Nel corso di una causa di separazione o di divorzio diventa di estrema importanza, ai fini della difesa, conoscere le reali condizioni economiche dell’ex coniuge. L’accesso alla dichiarazione dei redditi dell’ex coniuge, infatti, potrebbe incidere notevolmente sulla valutazione dei propri diritti (es. determinazione di un assegno di mantenimento più o meno sostanzioso).
(Cons. Stato Adunanza Plenaria, sent. n. 19/2020 del 25.09.2020).

Separazione e divorzio: è possibile accedere alla dichiarazione dei redditi dell’ex coniuge? La vicenda

Separazione e divorzio: è possibile accedere alla dichiarazione dei redditi dell'ex coniuge? Studio legale acp

La legge sulla trasparenza degli atti della Pubblica Amministrazione indica di diritto di accesso a ogni genere di documento amministrativo, ovvero qualsiasi documento in uso alla P.A., incluso gli atti di provenienza dei privati cittadini come può essere la dichiarazione dei redditi.
Secondo l’adunanza plenaria del Consiglio di Stato è possibile ottenere accedere alla dichiarazione dei redditi e dell’ex coniuge nonché a informazioni sulla sua situazione patrimoniale qualora tali dati sono utili a difendersi nelle cause di separazione o divorzio. Non è necessaria bisogno una previa autorizzazione da parte del giudice in quanto l’istanza può essere presentata direttamente all’ Agenzia delle Entrate, anche prima del giudizio contro l’ex coniuge.
 
La vicenda in esame ha visto protagonista una donna che aveva presentato una richiesta all’ Agenzia delle Entrate per ottenere l’accesso alla dichiarazione dei redditi dell’ex coniuge, domanda che però è stata rigettata dall’ufficio di competenza. L’istante era coinvolta nella causa di separazione dall’ex marito e per tale ragione era interessata a conoscere i redditi di quest’ultimo ai fini del riconoscimento del diritto all’assegno di mantenimento.  Come conseguenza al rifiuto della sua richiesta ha presentato ricorso dinanzi al giudice amministrativo. Il Tar e il Consiglio di Stato hanno ritenuto fondato il suo ricorso sancendo ufficialmente il diritto a entrare in possesso dei documenti quali le denunce fiscali, i dati su contratti registrati e l’anagrafe dei conti correnti dell’ex coniuge. Ciò è permesso in quanto i documenti formati da privati e in possesso dell’amministrazione risultano essere di pubblico interesse.

Accesso alla dichiarazione di redditi di terzi: come presentare la richiesta?

La richiesta di accesso alla dichiarazione dei redditi dell’ex coniuge, Unico, conti correnti e altri contratti bancari, ecc. va presentata all’ Agenzia delle Entrate senza ricorrere all’intermediazione di un giudice. Il fisco è tenuto a rilasciare la richiesta entro 30 giorni .
 
Separazione e divorzio: è possibile accedere alla dichiarazione dei redditi dell'ex coniuge? Studio legale acp
 
Conoscere i redditi dell’ex coniuge, dunque, è particolarmente significativo nelle cause tra ex coniugi volte a ottenere la modifica delle condizioni di separazione o di divorzio che implicano il diritto a un assegno di mantenimento. Procedere in altri modo significherebbe instaurare una controversia al buio incorrendo nel rischio di pagare le spese processuali.
 

Per maggiori informazioni, contattaci al n. 091585864, o manda una mail a info@studiolegaleacp.it oppure ancora su Skype, aggiungendo l’account studiolegaleacp, un nostro esperto sarà a tua completa disposizione.

Leave a Reply